Posts Tagged worskshop fotografia

Il ruolo della fotografia nell’ era digitale

In questi ultimi giorni mi sono trovato a parlare di fotografia con un’ amica artista pittrice la quale mi ha chiesto: – Qual’ è secondo te il ruolo attuale della fotografia? – La domanda è piuttosto pertinente ma la risposta può essere estremamente variegata 🙂

Durante il mio reportage analogico nei campi Rom
Durante il mio reportage analogico nei campi Rom

Senz’ altro l’ era della fotografia digitale ha oramai quasi cancellato la fotografia analogica. Qui in toscana ci sono milioni di fotografi improvvisati con la reflex regalata da papà oppure comprata con soldi che arrivano da uno stipendio che non è quello del fotografo. Purtroppo molti di questi fotografi sono abusivi e hanno dato un duro colpo al settore professionale già in crisi per colpa delle industrie come Canon e Sony che hanno oramai intrapreso la strada del consumer. A mio avviso la fotografia contemporanea e digitale è senz’ altro molto più pratica della fotografia analogica ma allo stesso tempo appiattisce il livello tecnico.

Foto Arte Digitale
Foto Arte Digitale

Se oggi giorno scattassimo ancora con Asahi Pentax 6×7 o le Hasselblad sono sicuro che i “Facebook Photographer”, come li chiamo io, sarebbero inesistenti. E’ giusto che la tecnologia vada avanti, porti vantaggi e ci dia la possibilità di creare e fare arte con nuove tecnologie e nuove visioni ma dovremmo stare attenti a non perdere ciò che la fotografia realmente è. Per definizione il concetto di fotografia sarebbe, secondo wikipedia, il seguente “Una fotografia è una immagine ottenuta tramite un processo di registrazione permanente e statica delle emanazioni luminose di oggetti presenti nel mondo fisico, selezionate e proiettate da un sistema ottico su una superficie fotosensibile: emulsione chimica per la fotografia fotochimica, cioè quella tradizionale dalle origini ai giorni nostri, sensore elettronico per la fotografia elettronica, oggi digitale.”

Foto scattata in Chianti nel 2013 con Canon F1 analogica
Foto scattata in Chianti nel 2013 con Canon F1 analogica

Secondo me e molti altri fotografi anche ben più noti di me la fotografia è “Cogliere l’ Attimo”. Il mezzo che si usa per fare ciò è a mio avviso irrilevante, come suggeriva un certo Bresson. Senz’ altro le nuove tecnologie e i nuovi strumenti digitali danno la possibilità di avere nuove visioni e creare nuovi tipi di immagini quindi il quesito posto dalla mia amica pittrice come sarà esaudito? Beh difficile a dirsi. Purtroppo il livello si è abbassato e sempre di più la fotografia digitale, molto piu di quella analogica, sarà un complemento ad altri tipi di comunicazione e di arte come la multimedialità, il design, etc. Saranno sempre meno i fotografi che si faranno un nome per uno scatto rubato ad uomo che viene fucilato e sempre di più quelli seguiti su facebook perche’ fanno foto a donne nude e nient’ altro. Sono certo che ci sia del fermento e credo e spero che l’ appiattimento sparirà e che alla fine il livello della fotografia torni quello di un tempo dove non ci si improvvisava bensì si studiava, si aspettava, si immaginava, si sognava e si scattava più col cuore che con il selfiemaker.

Vecchio che cammmina in roma, foto rubata
Vecchio che cammmina in Roma, foto “rubata” col cuore