VIDEO ARTE CONTEMPORANEA

Video Arte ContemporaneaReportArt produce Video Arte Contemporanea in cui ogni artista è protagonista e coautore di Alessandro Pucci, ideatore e regista di ReportArt. Una contaminazione reciproca tra autore e protagonista.

ReportArt chiude a dicembre 2014 il suo primo ciclo di 8 video realizzati e pubblicati tra ottobre 2013 e dicembre 2014. ReportArt sta producendo il film dell’ artista Andrea Martinelli che uscirà a maggio 2015.

ReportArt produces videoart in which every artist is protagonist and co-author of Alessandro Pucci, director of ReportArt. A mutual contamination between author and protagonist.

ReportArt closes in December 2014 its first series of 8 videos made and published between October 2013 and December 2014. ReportArt is making a new film with the artist Andrea Martinelli that will be released in May 2015.

The videos and the artists

FRANCO LEGNI

Franco Legni

 

Franco Legni è nato a Prato dove vive e lavora svolgendo la professione di Avvocato. Dopo “Due di Briscola” (curiosando editore 2009), “Io Nichi Moretti” è il suo secondo romanzo. Attualmente vive nell’incertezza sul continuare a scrivere o darsi alla macchia. Il suo video, realizzato con Alessandro Pucci fotografo e filmmaker di Prato in Toscana,  è il primo della serie ReportArt pubblicato in rete Lunedi 3 febbraio 2014 ore 21:00 sul canale vimeo reportart.

————————————————————————

ENZO CORRENTI, ERICA ROMANO E L’ ORASTRANA

Enzo-Correnti-Erica-Romano-su-ReportArt-di-Alessandro-Pucci2

“Nella quieta ora dell’oro

Narrare narrare, svolgere e andare,

nasce dal nulla ciò che per questo s’indora:

racconto avvolgente che piega la mente,

sfrutta correnti per liberare corrente.  

Spartito muto per passi caduti

nel ventre del mondo alle porte del vento.

Prepara l’attesa lui rocca di carta

segna la strada che suona profana.

Stonata per caso nell’accordo intonato

Lei muove corposa il sorriso sapiente.”

Erica Romano

Il  video, realizzato da Alessandro Pucci, ha come colonna sonora “Menzel el emir Freestyle dub” – L’Orastrana & Enzo Correnti (Mauro Rocchi – Carlo Natali – Enzo Correnti) ed è il secondo della serie ReportArt.

————————————————————————

BIBA DEE JAY

ReportArt-di-Alessandro-Pucci-con-Biba-DJ

Biba Deejay è fin da subito appassionato al movimento CHICAGO – HOUSE di fine anni 80e inizia a suonare in feste private organizzate da amici . Musicalmente “influenzato” dallesonorità house nei suoi dj set riesce a colmare le distanze tra rock ,new wave,pop,disco. Nel 1986 è in radio con il “RUMBA PARTY” e , negli stessi anni fino alla sua chiusura, è dj resident della mitica discoteca pratese lo ZERO6 . Nel marzo 2009 è fondatore del progettoORFANI DELLO ZERO6 . E’ resident del venerdì al Rex cafè a Firenze, del sabato al Babylon Club (Fi) con la serata Le Markette e la domenica sera al Naif Discoteque (PO) e collabora con Radio 105 per 105 INDAKLUBB ” Nel settembre 2010 esce il primo lavoro comeproducer con il cd SYSTEM OF ELECTRO per l’ etichetta Checktime Records. Maggio 2013 esce per moon deep rec. l’ EP “BARRY IS WHITE” il pezzo su cui ReportArt con la regia diAlessandro Pucci che ha prodotto il video.

————————————————————————

CLET ABRAHAM

Clet

Clet Abraham non è propriamente uno street artist, ma ha recentemente sentito la necessità di un’espressione artistica applicata alla vita quotidiana. Il suo interesse è attualmente focalizzato sulla realizzazione d’interventi urbani (Street art). ReportArt, un progetto di Alessandro Pucci fotografo e filmmaker di Prato in Toscana, ha seguito le fasi di lavorazione fino a quelle dell’ installazione dell’ ultima opera di Clet, il contestatissimoMostro che rappresenta la giustizia. Una scultura applicata su due autovelox fiorentini in segno di contestazione. Il video è stato realizzatto da ReportArt con la regia e la fotografiadi Alessandro Pucci.

————————————————————————

BEATRCIE GALLORI

videographer in tuscany, contemporaney art, videoart

Con lo studio della moda nasce anche la voglia di sperimentare la pittura; inizia così la sua formazione artistica da autodidatta. Le sue prime creazioni    si contraddistinguono per la sua innata capacità di usare la materia dando alle tele spessore e vita, grazie anche all’ utilizzo della propria tavola cromatica variopinta. Nel 2007 inizia la collaborazione con una galleria italiana ed il confronto con il mondo artistico professionale spinge Beatrice Gallori a far proprio il metodo pittorico utilizzato.  Ripulisce la tela che diviene monocromatica e volumetrica attraverso l’utilizzo di materiali vari come la resina. Dal 2008 espone in collettive in spazi pubblici e privati. Nel 2009 viene richiesta la sua partecipazione ad Arte in Vetrina-Prato, giovani talenti emergenti curata da Giovanni Faccenda.Nel 2010 crea dei bozzetti di maglieria hand-made con interventi pittorici per il marchio BETTAKNIT che ne crea una vera e propria collezione. Dopo queste esperienze nasce la volontà di concettualizzare il proprio lavoro; inizia così a studiare il MOVIMENTO e ha ricrearlo sulla tela. A fine 2013 viene presentata dalla Galleria Armanda Gori Arte e dal critico Valerio Dehò una sua importante mostra personale, dal titolo TIME LAPSE. Nel 2014 partecipa a 3  mostre collettive sempre con Armanda Gori Arte – Pietrasanta  :

 – ROSSO CONTEMPORANEO

– PLASTICA ITALIANA

– DIFFERENZE

 Le sue opere sono presenti in vari collezioni private italiane ed internazionali. Il suo video realizzato da Alessandro Pucci fa parte della raccolta ReportArt ed è proiettato alla mostra DIFFERENZE presso la galleria Armanda Gori Arte a Pietrasanta e contemporaneamente lanciato in rete sul sito reportart.it

————————————————————————

MONOKI sCOMPOSER

monoki-hamaranta-alessandro-pucci-ReportArt-fotografo-prato

MO.HA.BITAT PROGETTO AUDIO E VIDEO Monoki è un musicista polistrumentista di musica elettronica e ed ha all’attivo un album fairytales 4teens, lavoro di recente uscita frutto di una maturata esperienza nell’uso di strumenti elettronici quali synt, drum machine chitarra elettrica ecc. Durante il live set utilizza strumentazioni come laptop midi controller ipad con ableton e tutto questo permette ogni volta di modulare il sound alle diverse situazioni ed esigenze. Questo ha permesso al progetto di abbracciare varie forme artistiche come la danza, il teatro e azioni artistiche di vario genere con uno sguardo molto contemporaneo. Il live viene arricchito dalle immagini del visual di Hamaranta che si insinuano tra le note musicali aumentane la suggestione e si struttura ogni volta in maniera diversa a secondo del luogo che lo accoglie e all’idea che in esso è contenuta, così che le immagini come strumento di un orchestra vanno ad arricchire la performance di Monoki Il lavoro di Hamaranta si muove in piú direzioni: si lascia ispirare dal ritmo e dalla melodia per la creazione dei videoclip, diventa elemento fluido e plastico libero sul quale le note di Monoki trovano espressione durante il live e come piú spesso accade lavora in parallelo alla musica intorno ad un idea, un concetto. La modulazione dei toni, dei ritmi e la scompostizione delle melodie e delle immagini permette al progetto una trasversalità nelle espressioni artistiche che vanno dalla versione club con arrangiamenti minimal tecno e video mixing a quella quiet dove le sequenza delle immagini diventa un ipotetico cantato sulla melodia della musica per arrivare alla parte più performativa e concettuale dove il progetto diventa contenitore di un idea, di una visione e si fa prima alfabeto e poi linguaggio e cerca nelle alter forme artistiche una completezza armonica. novembre 2013 galleria Lato Prato novembre 2023 sonorizzazioni Spazio Alfieri Firenze dicembre 2013 Open Lab Prato gennaio 2014 artisti km 0 Centro per l’arte contemporanea Pecci marzo 2014 sonorizzazioni Teatro Magnolfi Prato marzo 2014 Ex Type performance live ex tipografia Tipolito Prato aprile 2014 Kletca Corte Genova Prato maggio 2014 Tilogia WEB – Officina Giovani – Interno 8 – borgo Riva di Bagnolo giugno 2014 Temporary-use varie esibizioni in locali e club a Prato attualmente componenti dello staf Freaky Deaky che propone serate nel club undergroud pratese 999 e in altre location della Toscana.

————————————————————————

MURAT ONOL

Murat Onol

Murat Onol

 

Murat Onol è nato a Istanbul, in Turchia, il 21 aprile 1971. Dal 2001 è residente in Italia.Durante gli anni del liceo, ha cominciato a interessarsi di poesia e all’università dimusica, cinema e pittura. Nel 1997 si è laureato in lingua e letteratura francese.Nel 2007 ha iniziato la sua attività artistica nei settori delle arti visive e delle installazioni. Dal 2010 ha cominciato a occuparsi di performance.Durante questi anni ha collaborato con diversiartisti per la realizzazione di vari progetti. Nella foto Murat ritratto da Alessandro Pucci durante la performance girata per il suo video diretto appunto da Alessandro Pucci e prodotto da ReportArt con la partecipazione di Silvia Mordini in veste di intervistatrice.

————————————————————————

SERENA VIGNOLINI

Serena Vignolini

Serena Vignolini Nasce a Prato nel 1980. Qui vive e lavora come artista autodidatta. La sua ricerca gravita da sempre attorno alla natura umana, alla Natura stessa. Volti, gesti, corpi, istanti, occhi immortalati nelle loro stanze o in luoghi universali. Ha sperimentato musica e teatro fino all’anno 1997 per dedicarsi poi totalmente all’arte visiva della pittura e del disegno. In essa sono protagonisti i tratti, spesso privi di colore laddove questo risulterebbe ingombrante, talvolta “tinti” di quelle tonalità che intendono semplicemente sottolinearne i moti interiori. Importanza significativa ha, quindi, non solo lo studio anatomico e la rielaborazione dello stesso, ma anche la lettura di testi, la comprensione di “apparati“ visivi e sonori, considerabili eleggibili a fonti ispirative. Questo sviluppo artistico, attraverso gli anni, si muove essenzialmente su due direttive:Il senso della pittura, quello conoscibile, ed il senso più sotterraneo ed “interpretabile”, quello inconoscibile.L’intento, l’obiettivo reale è, dunque, trovare la commistione possibile fra le due condizioni artistiche, in modo da individuare, riconoscere e rendere tangibile un’unica linea comunicativa. Sue opere fanno parte di collezioni private, in Italia e all’estero. Il suo video, diretto da Alessandro Pucci e prodotto da ReportArt, rientra nella prima serie del progetto ReportArt #001 oramai giunto all’ ottava meraviglia.

————————————————————————

VIMEOART

Translate »